Proverbi

                                                      

 


 

    

 >> A magnà chi magna magna, ma le bevute vao a paro.

(Chi mangia e chi no, ma a bere bevono tutti.)

 

 


>> Caglina che no becca, ha già beccato.

(Chi non accetta qualcosa, ha già ricevuto qualcos’ altro.)

 

>> Cerca de lavorà, e prega Dio de non trovà.

(Cerca lavoro e prega Dio di non trovarlo.)

   

 


>> Tra cici, cicerchi e lenticchi, i meglio legumi so le zazzicchi.

(Tra i ceci, le cicerchie e lenticchie, la cosa migliore da mangiare sono le salsicce.)


  

>> Chi mistica,mastica.

(Chi inganna, ottiene.)


 

>> Vino e maccarù so la cura pe gli polemù.

(Vino e maccheroni sono la cura per i polmoni.)

 

 

 

 

  


 

  














 

 

 

 

 


 Sunto liberamente tratto dal testo: "Vocabolario del dialetto gavignanese" di Ferdinando Micocci - Anno 1999

 

Questo sito utilizza cookies tecnici e sono inviati cookies di terze parti per gestire i login, la navigazione e altre funzioni. Cliccando 'Accetto' permetti l'uso dei cookie, cliccando 'Rifiuto' nessun cookies verrà installato, ma le funzionalità del sito saranno ridotte. Nell'informativa estesa puoi trovare ulteriori informazioni riguardo l'uso dei cookies di terze parti e la loro disabilitazione. Continuando nella navigazione accetti l'uso dei cookies.

Visualizza la normativa europea sulla Privacy.

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione è reversibile.

Avete accettato l'utilizzo dei cookies sul Vs. computer. Questa decisione è reversibile.